Il Centro Agricolo per la Sperimentazione e Formazione – CASF è “un centro per l’innovazione del tessuto agricolo produttivo, per il miglioramento e la creazione di competenze e di professionalità nel settore attraverso colture sperimentali, applicazioni tecnologiche e digitali, programmi di formazione, divulgazione e supporto all’impresa.
I lavori sono partiti con la messa in opera della base colturale.”

CASF fa parte di un progetto più ampio, Energy Valley, un nuovo polo tecnologico e agro-ambientale pensato per la Val d’Agri.

“Un modello di sviluppo che fa leva su innovazione, tecnologia e sostenibilità per coniugare crescita economica, inclusione sociale e rispetto per l’ambiente.

Il programma include progetti industriali a forte valenza di sostenibilità, progetti di innovazione, iniziative di collaborazione con gli stakeholder locali, progetti di riqualificazione agricola e funzionale delle aree adiacenti al Centro Olio Val d’Agri.

I punti qualificanti del programma sono la gestione sostenibile delle risorse, lo sviluppo economico e occupazionale, l’efficientamento energetico, la ricerca e l’innovazione tecnologica. I progetti in cantiere si basano, infatti, su soluzioni tecnologicamente innovative, sull’esperienza e sul know-how aziendali, sfruttando la sempre più emergente frontiera della digitalizzazione, creando importanti sinergie con Università e Centri di ricerca, tra i quali il CNR, l’ENEA, le Università della Basilicata e Federico II di Napoli.” (1)